Basket: Italia umiliata a Bari

Se il buongiorno si vede dal mattino, il cielo è nuvoloso su Bari e sul futuro dell’Italbasket. La prima uscita ufficiale dell’era Pianigiani coincide con l’ennesimo stop degli azzurri che complicano subito il proprio cammino verso l’Europeo 2011. La nazionale cede 79-71 ad Israele al termine di un match sempre controllato da Halperin e compagni dopo la sfuriata iniziale dei padroni di casa, spinti dai quasi 5000 del PalaFlorio.
Gli azzurri mancano d’identità, pagano le scarse percentuali dall’arco (5/30, 16.7%) e i continui viaggi in lunetta degli israeliani (22/29), puntuali dalla distanza (7/15) e in uscita dalla panchina (38 punti contro i 19 dell’Italia).

Fiammata e crollo. Lo spavento immediato creato da Halperin è presto cancellato da un terrificante parziale di 11-0 firmato da Belinelli e Maestranzi in 2’, con l’Italia che prende subito le misure agli attacchi israeliani grazie alla buona guardia di Bargnani e Gigli. Il time out di Shivek non sortisce gli effetti sperati: l’ala di Toronto colpisce per il 15-6 prima che Bluthenthal blocchi l’emorragia approfittando della marcatura morbida di Gigli (15-14 a 3’50”) costringendo Pianigiani alla prima sospensione. Il tecnico azzurro dà fondo alla panchina, stravolge lo starting five ma l’Italia continua il digiuno dopo la fiammata iniziale (4 punti e un solo canestro dal campo nei secondi 5’) e Naimy ne approfitta firmando il sorpasso sulla sirena (20-19).

Piovono triple. Gli azzurri sono freddi dall’arco (1/8, Belinelli 0/3) mentre proprio grazie alla gragnola di colpi dai 6,75 Israele allunga sul 27-21 dopo 2’ della seconda frazione. All’Italia non basta il rientro del duo Nba: Pnini, Halperin, Casspi e Naimy siglano 36-21 (parziale di 12-0) e l’Italia continua a non avere un’identità offensiva. Statico, lento e prevedibile il quintetto di Pianigiani trova un po’ di benzina da Aradori che con 4 punti scuote i suoi. Pnini (3/3 da 3 nel quarto) e Ohayon spingono nuovamente Israele sul +16 ma il 21enne bresciano alza quantomeno il ritmo difensivo, pur non trovando nuove sgasate in attacco. Così l’Italia va all’intervallo lungo con un distacco decente (45-33) solo grazie ad una giocata del redivivo Bargnani e alla prima azione degna di nota di Angelo Gigli. Poco, pochissimo per contrastare il 7/9 da 3 (Italia 1/14) e il rendimento della panchina israeliana (23 punti contro i 9 degli azzurri).

Ritmo e orgoglio. Ma dopo la pausa l’Italia cambia. Il pepe lo mette Belinelli (39-47) e la nuova fuga israeliana è subito tamponata da Carraretto e Gigli, abili a colpire la zona avversaria (46-57 a 4’41”). Con la guardia dei Raptors costretta in panchina, gravata già di 4 falli, Shivek manda sul parquet Casspi. Il talento dei Sacramento Kings subisce un fallo antisportivo (dubbio) da Mordente ma subito dopo commette il suo quarto personale e, protestando, costringe la terna arbitrale ad affibbiargli anche il tecnico. E’ birra per l’Italia che si rifà sotto e a 2’ dall’ultima pausa trova il -7 con Bargnani e il 60-55 con Datome. L’onda azzurra del PalaFlorio dà nuovamente credito ai suoi beniamini. Ed effettivamente sembra la svolta ma Israele reagisce: tre errori veniali (una persa e due seconde chances) offrono a Bluthenthal e compagni l’opportunità di riportarsi su un rassicurante 67-55 nonostante un periodo di grande sofferenza e il raffreddamento delle percentuali da 3.

Pochi sussulti. L’esatto contrario succede sulla sponda italiana. In un contesto di gioco che non migliora sono una penetrazione di Belinelli e due bombe di Luca Vitali a tenere gli azzurri aggrappati al match (64-72 a 6’22”). Ma le la staticità di una squadra priva d’idee riporta in quota Israele (78-64) e spinge Pianigiani a giocarsi il tutto per tutto inserendo nuovamente Bargnani e Maestranzi. Ma il tabellone non si smuove fino alla schiacciata del numero 7 azzurro a 2’26” dalla sirena finale e il poderoso affondo di Belinelli per il 78-68 non basta a regalare un nuovo flebile sussulto all’impianto barese. L’Italia parte male e, al di là della sconfitta, deve lavorare parecchio se vuole regalarsi un viaggio in Lituania tra poco più di dodici mesi.

Basket: Italia umiliata a Bariultima modifica: 2010-08-03T18:50:38+02:00da sport066
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento